Cos’è la Pranoterapia ?

Il termine “pranoterapia” deriva dalla parola sanscrita (antico idioma indiano classico) “Prana”: il “soffio vitale”, il “respiro cosmico”, “l’energia primordiale” che pervade tutto l’universo e che lo condiziona in ogni suo aspetto.

Possiamo definire il Pranoterapeuta come “colui che influisce sullo stato di benessere di un altro essere vivente, con la semplice imposizione delle mani, utilizzando l’energia.”

Nella tradizione indiana il Prana è ciò che è in noi e fuori di noi, ciò che pervade ciscuno di noi e l’intero universo, energia che dà e fa la vita.

Il Prana ha due poli: HA, sole, positivo – THA, luna, negativo.

Il benessere dell’ uomo dipende dall’equilibrio di questi due poli.

La Pranoterapia riporta la persona al benessere psicofisico riequilibrando i sui poli.

Cenni storici

In tutte le epoche vi sono stati uomini e donne che guarivano i malati con l’imposizione delle mani.

Le prime testimonianze risalgono all’antico Egitto ed Israele.

La più antica testimonianza storica della “pranoterapia” è stata rinvenuta in Egitto nella tomba di un medico, Ankmahor, secondo per importanza soltanto al re: un pittogramma su papiro, databile 2500 a.c., che rappresenta due uomini dalla carnagione scura che massaggiano altri due uomini dalla pelle più chiara; alcuni esperti hanno decifrato i geroglifici sopra le figure: “Fai in modo che il dolore se ne vada” – “Farò ciò che vorrai”.

Nel I° secolo d.c, Plinio il Giovane in una sua corrispondenza, riferisce che vi sono uomini i cui corpi possiedono proprietà medicinali, in particolare quelli di Cipro e Spagna. Nei primi secoli dopo Cristo, negli Atti degli apostoli è scritto che San Paolo impose le mani ad un malato di febbre e lo guari’. Nel Vangelo secondo Marco (16, 15  – 18) Gesù disse: ” Andate in tutto il mondo e predicate il vangelo ad ogni creatura. Chi crederà e sarà battezzato sarà salvo, ma chi non crederà sarà condannato. E questi saranno i segni che accpompagneranno quelli che credono: nel mio nome scacceranno i demòni, parleranno lingue nuove, prenderanno in mano i serpenti e, se berranno qualche veleno, non recherà loro danno, imporranno le mani ai malati e questi saranno guariti”.

”La biopranica o Pranoterapia è una disciplina che induce al benessere favorendo il riequilibrio bioenergetico della persona attraverso l’apposizione delle mani e la relazione interpersonale”.