QUALCHE INDICAZIONE

Quando tratti con il Reiki evita di accavallare le gambe: questo permette di ottenere un miglior passaggio di energia attraverso il corpo. Anche chi viene trattato eviti di accavallare le gambe.

Ferite. Il Reiki è estremamente efficace nell’accelerare i processi di cicatrizzazione delle ferite: in caso di incidente ricordati sempre di disinfettare la zona sanguinante prima di dare Reiki. In caso contrario eventuali impurità potrebbero rimanere bloccate a causa della rapidissima cicatrizzazione in atto e dare dunque origine a infezioni. Le ferite vanno trattate appoggiando le mani ai margini delle stesse o mettendo le mani direttamente sopra la zona che sanguina, ma senza toccarla, a qualche centimetro di distanza, oppure delicatamente a contatto sopra la medicazione.

Fratture. Il Reiki accelera molto i processi di guarigione da fratture ossee, ma ti suggerisco di evitare di trattare direttamente una frattura fintantoché non sia stata ricomposta; successivamente puoi trattarla con efficacia anche attraverso l’ingessatura o il supporto rigido. Una frattura guarisce molto più rapidamente quando la tratti per circa un quarto d’ora 3 volte al giorno.

Incidenti. In caso d’incidente traumatico puoi aiutare la persona ferita durante l’attesa dell’ambulanza (dopo aver espletato le eventuali necessarie pratiche di pronto soccorso) dandole Reiki per calmarla e per aumentare le sue difese vitali.